Descrizione - Scheda tecnica - Relazione tecnica - Capitolato - Disegno tecnico 


Descrizione

Il trattamento dei liquami di origine civile mediante fosse tipo "imhoff" è antichissimo e risale al secolo scorso, quando comparvero le prime fosse settiche.
Queste nel passato hanno trovato una grande diffusione anche su impianti al servizio di comunità di notevoli dimensioni; attualmente il loro utilizzo è limitato a piccoli insediamenti prevalentemente a carattere rurale o come pre-trattamento ad ulteriori stadi depurativi quali ad esempio letti percolatori o biodischi.
Queste fosse sono strutture monoblocco cilindriche in grado di garantire un'ottima stabilità per i carichi; vengono realizzata con P.R.F.V. (Plastici Rinforzati in Fibre di Vetro) che assicura una durata pressoché illimitata dei manufatto, una perfetta impermeabilità, oltre che leggerezza e maneggevolezza tali da ridurre costi di trasporto ed installazione.

Nelle vasche tipo "imhoff" in cui vengono convogliati solo gli scarichi dei W.C., si distinguono due zone nettamente separate: la zona superiore di sedimentazione in cui il liquame rilascia buona parte dei solidi sedimentabili sospesi che fluiranno per gravità nell'altro comparto; la zona inferiore di digestione nella quale le sostanze organiche vengono attaccate e quindi stabilizzate.

Normalmente si ha un abbattimento dei carico organico, espresso come BOD, dell'ordine dei 25-30%. Lo svuotamento dei comparto inferiore dovrà essere effettuato con frequenza annuale; per facilitare tale operazione nelle vasche con utenze fino a 20 abitanti, la sedimentazione è estraibile.

La NALDI Ecologia, al fine di garantire una disinfezione più efficace dei liquame trattato, costruisce comparti di clorazione ed è a completa disposizione dei suoi Clienti per la realizzazione di vasche tipo "imhoff" anche su misura.