Descrizione - Scheda tecnica - Relazione tecnica - Capitolato Disegno tecnico


Descrizione


La linea di trattamento proposta dalla NALDI Ecologia è basata su una serie di processi fisico-meccanici tra loro perfettamente integrati per consentire la rimozione dei diversi tipi di inquinanti presenti nelle acque.
Ogni fase singola di trattamento avviene in diverse sezioni costituite da prefabbricati modulari in VTR che consentono una facile e veloce installazione, e permettono una flessibilità impiantistica in grado di adattarsi anche a reflui che si discostano da quello tipico medio di autolavaggio.

L’inquinamento delle acque di autolavaggio costituisce un problema complesso a causa dei numerosi fattori che
influiscono in maniera diversa.
I principali inquinanti “tipici” delle acque reflue da autolavaggi possono essere riassunti come segue:
Solidi sospesi e sedimentabili, sono causa di torbidità e di depositi melmosi, spesso provocano intasamenti alle condutture. Contengono materiali organici che originano processi putrefattivi con conseguenti emissioni di cattivi odori. Alcune sostanze possiedono azione fitotossica, soprattutto su piante acquatiche.
Oli minerali, causano un’inibizione dei processi di autodepurazione delle acque in quanto rivestono con un sottile velo impermeabile le sostanze organiche biodegradabili; inoltre riducono gli scambi gassosi delle acque, soprattutto dell’ossigeno, provocando asfitticità dell’ambiente e liberazione di sostanze tossiche provenienti dalla degradazione della sostanza organica in maniera anaerobica.
Tensioattivi, favoriscono la formazione di emulsioni stabili che impediscono la separazione degli oli minerali anche in disoleatori a gravità. Sono i principali responsabili di schiume.
Sostanze organiche, vengono utilizzate ed ossidate biologicamente da vari tipi di microrganismi che utilizzano l’ossigeno disciolto nelle acque, rendendole quindi asfittiche.

DESCRIZIONE DELLA LINEA
La linea di trattamento standard è costituita da tre sezioni base più una sezione opzionale:
- Decantazione ed accumulo fanghi
- Deoleazione e accumulo oli
- Post-trattamento su sabbie quarzifere e carboni attivi
- Stazione di ricircolo (opzionale)

GARANZIE DEPURATIVE
gli impianti vers. AL prodotti da Naldi, se:
- opportunamente collocati all’ interno di una linea di pre/post-trattamento completa ed adeguatamente
dimensionata
- le cui sezioni siano correttamente funzionanti
- alla portata media di progetto
- alimentati con liquame rispondente alle caratteristiche quali-quantitative definite nei parametri di progetto nell’ambito della fascia dimensionale prevista
- adeguatamente supportati da un programma specifico di manutenzione ordinario

per quanto concerne l’abbattimento di oli, solidi sedimentabili e tensioattivi sono in grado di rispettare ampiamente i limiti imposti da:
- D.Lgs. 152/06 allegato V e successive modifiche, tab. “3” per acque superficiali
- con recepimento della direttiva 91/271/CEE in materia di trattamento delle acque reflue urbane.

N.B. L’azienda si riserva di apportare modifiche e/o migliorie agli impianti in qualsiasi momento e senza nessun
obbligo di preavviso